Nove atleti abruzzesi agli Italiani Assoluti indoor

13 Febbraio 2018

Presenti i campioni italiani Juniores indoor Gaia Sabbatini (800 e 1500) e Lorenzo Mantenuto (Lungo)    


 

Riflettori puntati sui campionati italiani assoluti indoor, il clou della stagione invernale in sala dell’atletica nazionale, che si svolgeranno ad Ancona nelle giornate di sabato e domenica 17-18 febbraio. Sono sei gli abruzzesi iscritti, in possesso delle prestazioni minime di ammissione.

Tra le possibili protagoniste, alla luce dei titoli vinti su 800 e 1500 ai campionati italiani Juniores del 3-4 febbraio scorso, si candida la mezzofondista Gaia Sabbatini (Atletica Gran Sasso Teramo), che potrebbe inserirsi nella contesa delle posizioni di testa nelle due gare che la vedono neocampionessa. Sui 1500, specialità più aderente alle sue caratteristiche, se la dovrà vedere con l’azzurra Margherita Magnani (Fiamme Gialle), che vanta un primato personale di 4’06”30 all’aperto, nettamente favorita per la vittoria. Maggiormente alla sua portata le altre avversarie: Joyce Mattagliano (Esercito) 4’14”78 e Giulia Aprile (Esercito) 4’16”23 di accredito. Da ricordare che la Sabbatini vanta un accredito di 4’20”17 risalente alla stagione all’aperto 2017. Anche sugli 800 è ben piazzata in un campo di partecipanti non numeroso, dove si colloca quarta nella lista con un accredito di 2’06”71. Favorite sulla carta sono Irene Baldessari (Esercito) con 2’03”03 di primato personale e Joyce Mattagliano, che vanta 2’03”63.   

Da seguire con interesse e curiosità nel salto in lungo Lorenzo Mantenuto (Atletica Gran Sasso Teramo), fresco campione italiano Juniores indoor, che si confronterà con il gotha italiano della specialità, in cui spiccano i nomi di Filippo Randazzo (Fiamme Gialle), accredito di 8,04, e Andrew Howe (Aeronautica Militare), un po’ appannato ma sempre in grado di tirare fuori dal suo talento il grande risultato. Ha un primato stagionale di 7,66. Mantenuto detiene la migliore prestazione italiana stagionale Juniores (under 20) con 7,52 metri, che lo pone tra i probabili convocati per il triangolare internazionale indoor under 20 Italia, Francia e Germania in programma il prossimo 4 marzo a Nantes, in Francia. Così come la Sabbatini, che sarà tra le atlete di punta della giovane rappresentativa azzurra.

Altri tre abruzzesi saranno impegnati nei concorsi dei salti. Nel triplo femminile è da finale primi otto posti l’ambizione di Giada Bilanzola (Atletica Gran Sasso Teramo), settima nella lista accrediti con 12,73 metri, la quale cercherà di scalare posizioni verso l’alto. Nel triplo maschile sarà presente un altro giovane talento di belle speranze, lo Junior primo anno Salvatore Angelozzi (Atletica Gran Sasso Teramo), campione italiano Allievi nel 2017 e quarto ai recenti Italiani indoor Juniores. Vanta un primato personale di 14,95, mentre di stagionale indoor detiene 14,77. Nell’alto femminile, che vedrà presente una delle stelle della manifestazione, Alessia Trost (Fiamme Gialle), sarà in pedana la Junior Mara Di Quinzio (Aterno Pescara), quarta ai recenti campionati italiani Juniores indoor, data in interessante crescita con un primato personale di 1,72. Completano il quadro degli abruzzesi in gara la velocista Roberta Ciarfella (Aterno Pescara), impegnata sui 60 metri con un personale di 7”68 e nella staffetta 4 x 200, e le colleghe Irene Belardi, Stefania Barrucci e Giulia Naddei, che compongono il quartetto che vanta una prestazione di ammissione di 1'45"43 nella gara 4 x 200.    



Condividi con
Seguici su: