CDS Giovanili: Bolzon e Valduga da record

19 Maggio 2019

Alessandra Bolzon vola nel triplo, Simone Valduga imprendibile nelle siepi Nancy Demattè ed Evodi Rosa firmano le prove veloci, Ropelato e Santorum si spartiscono il mezzofondo: questo e tanto altro nei due giorni (fradici) del CDS Giovanil


 

Il volo da 11,44 nel salto triplo della cadetta Alessandra Bolzon (Atletica Clarina) ed il 2'25"61 nei 1200 siepi di Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana) sono stati il piatto forte della due giorni dei Campionati di Società Giovanili che pur con qualche difficoltà legata alle difficili condizioni meteo (specie per il salto in alto e salto con l'asta) ha animato il fine settimana al Campo Scuola per l'organizzazione dell'Atletica Valle di Cembra.

La giovane allieva di Claudio Tavernini ha trovato sulla pedana bagnata lo spunto per confermare un talento che dodici mesi fa le aveva già permesso di esprimersi sull'11,40: quattro centimetri aggiunti al personale e la possibilità di affrontare un'intera stagione da protagonista.

Parla invece da solo il tempo segnato nei 1200 siepi da Valduga, allievo di papà Stefano e di Gianluca Piazzola: un riscontro cronometrico che vale il nuovo primato trentino di categoria e sin dalla primavera una chiara candidatura per un ruolo da protagonista anche a livello nazionale.

 

Passando alla velocità, a fare la voce grossa è stata la "solita" Nancy Demattè (Atletica Trento) che nel corso del fine settimana si è regalata un duplice successo, firmando sabato pomeriggio i 300 metri (41"35) per poi imporsi nella mattina successiva negli 80 (10"60), con cinque centesimi di margine sulla cembrana Alice Gasperat (Atletica Valle di Cembra); il terzo acuto è stata poi la staffetta 4x100, vinta dall'Atletica Trento grazie a Demattà, Annachiara Anitrano, Beatrice Facchinelli e Martina Maiero. Successo cembrano targato Lia Nardon anche nei 1200 siepi (4'03"83) con la nipote d'arte Giulia Torresani (Atletica Valli di Non e Sole) vincente nei 1000 sul piede del 3'08 e la valsuganotta Valeria Minati (Us Quercia Trentingrana) imprendibile nei 2000 (7'09"54); interessante anche il 42,68 nel martello per Aida Gamene (Lagarina Crus Team). Al maschile, doppietta veloce anche per il ledrense Evodi Rosa (Atletica Alto Garda e Ledro, 9"62 negli 80 e 39"75 nei 300), con il valsuganotto Francesco Ropelato (us Quercia Trentingrana) a firmare i 2000 metri (6'01"68) sull'altogardesano Luca Santorum (Atletica Alto Garda e Ledro) che l'aveva invece preceduto sui 1000.

 

Tutti i Risultati



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate