Caldonazzo: a Quercia e Trilacum i CDS Giovanili

11 Febbraio 2018

Il settore maschile dell'Us Quercia Trentingrana e quello femminile del Gs Trilacum si sono imposti nel CDS Giovanile di cross; a Caldonazzo tra i senior vittorie di Odorizzi e Bonvecchio


 

Il noneso Francesco Odorizzi (Atletica Valli di Non e Sole) e la poera Elektra Bonvecchio (Atletica Trento) hanno vinto nella mattinata di ieri la seconda edizione del Cross di Caldonazzo, prova regionale allestita al Parco Pineta dal Gs Valsugana Trentino e valido per l'assegnazione dei titoli giovanili (ragazzi e cadetti) di società. Vittorie che in tal senso sono andate all'Us Quercia Trentingrana in campo maschile e al Gs Trilacum al femminile. Nella prova assoluta maschile invece il clesiano Odorizzi ha avuto la meglio sui due portacolori della Quercia Stefano Anesi ed Emanuele Franceschini, con il meranese Simon Mair al quarto posto seguito da Francesco Trenti (Atletica Clarina).

 

Al femminile, piuttosto netto è stato il successo della Bonvecchio, prima donna di giornata davanti alle due rappresentanti della società organizzatrice Adiam Yemane Negasi ed Eleonora Lot (Gs Valsugana Trentino). Scendendo alle prove juniores, i migliori under 20 di questa domenica di carnevale si sono rivelati Marco Anesi (Us Quercia Trentingrana) e l'altoatesina Lara Vorhauser, con il rendenese Devid Caresani (Atletica Tione) e la giudicariese Luisa Valenti (Atletica Valchiese) a meritare un ruolo da protagonisti nelle rispettive gare allievi.

 

Con i cadetti si è quindi entrati nel vivo delle sfide valide per il Campionato di Società Giovanile: Luna Giovanetti (Atletica Trento) non si è lasciata sfuggire l'ennesimo successo stagionale, imitata al maschile dal sudtirolese Sebastian Weissteiner, mentre tra i più giovani ragazzi ad affermarsi sono stati Noemi Delladio (us Quercia Trentingrana) e Francesco Ropelato (Trentino Lagorai Team). Nelle graduatorie per società, come detto successo per l'Us Quercia Trentingrana al maschile davanti proprio ai valsuganotti del Trentino Lagorai Team; Quercia che invece in campo femminile si è dovuta inchinare al Trilacum.

 

Tutti i risultati



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate