Cesare Maestri è ancora il re di Malonno

05 Agosto 2019

Cesare Maestri si è confermato ieri sul gradino più alto del podio del classico Fletta Trail a Malonno: un successo a suon di record per il ventiseienne giudicariese; eccellente nono il covalligiano Alberto Vender


 

Cesare Maestri è sempre il re di Malonno. Per il secondo anno consecutivo la firma sul Fletta Trail di Malonno è trentina ed è quella prestigiosa di Cesare "Cece" Maestri, imbattibile da queste parti e capace in questo agosto 2019 di riscrivere la storia di una delle principali prove di mountain running, stabilendo il nuovo primato del percorso dopo 1:25'26 di gara.

Una gara accorta, attenta: giudizioso in salita, l'ingegnere Maestri ha inserito le marce alte nella fase finale, planando su Malonno con una velocità tale da sverniciare l'inglese Robbie Simpson e l'eritro Filimon Abraham, presentandosi così per primo sul traguardo per il secondo anno consecutivo.

Ed a seguire, altri big della corsa in montagna, costretti ad alzare bandiera bianca con Kirui, Douglas, Manifarasha ad occupare nell'ordine la quarta, quinta e sesta piazza, con Martin Dematteis settimo ed un eccellente Alberto Vender (Atletica Valchiese) nono (1:32'57) a confermare l'affinità maturata con i percorsi lunghi ed impegnativi.

Eccole le dichiarazioni di Cesare Maestri al termine della gara, raccolte dagli inviati di corsainmontagna.it: “Sì eccoci qua, è una cosa veramente incredibile, oggi il livello era veramente alto e lo sapevo… Mi sono addirittura staccato un pochino in salita, non sapevo se ero io che stavo correndo non fortissimo o se erano gli altri che l’avevano presa a tutta… Poi in discesa mi sono giocato tutte le carte e ho rischiato il tutto per tutto, andando a prenderli uno alla volta. Sono arrivato al limite dei crampi e ho visto all’ultimo chilometro che potevo fare il record ed è uscita questa gara incredibile, battere il tempo di Petro Mamu di quell’anno è una cosa assurda, sono super contento, grazie a tutti!”

 

TOP TEN UOMINI

  1. Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) ITA – 1h25’26” NEW RECORD
  2. Robbie Simpson (Nike Trail Team) GBR – 1h25’37”
  3. Filimon Abraham (LG Festina Rupertwinkel) ERI – 1h26’23”
  4. Timothy Kirui (Run2gether) KEN – 1h27’24”
  5. Andrew Douglas (Inverclyde Ac – Hoka One One) GBR – 1h27’43”
  6. Primien Manifrasha (Dolomiti Belluno) RWA – 1h28’35”
  7. Bernard Dematteis (Corrintime) ITA – 1h31’17”
  8. Robert Surum Panini (Run2gether) KEN – 1h32’05”
  9. Alberto Vender (S.A. Valchiese) ITA – 1h32’57”
  10. Luca Cagnati (Atl. Valli Bergamasche Leffe) ITA – 1h33’57”

 

TOP TEN DONNE

  1. Heidi Davies (Inov8) GBR – 1h41’25”
  2. Elisa Sortini (Atl. Alta Valtellina) ITA – 1h45’34”
  3. Sarah McCormack (Ambleside AC) IRL – 1h45’55”
  4. Lucie Marsanova (Mizuno) CZ – 1h47’36”
  5. Primitive Niyirora (G.S. Orecchiella) RWA – 1h47’38”
  6. Mojca Koligar (Hoka One One/KGT Papez) SLO – 1h47’43”
  7. Stefania Cotti Cottini (G.P. Pellegrinelli) ITA – 1h54’13”
  8. Emma Clayton (Salomon UK) GBR – 1h54’29”
  9. Sabrina Grogan (University of Canterbury) NZL – 1h55’21”
  10. Ana Nanu (Atl. Rimini Nord) ROM – 1h57’20”

 

CLASSIFICHE UFFICIALI



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate