A Montecarlo l’ultimo saluto a Locatelli

02 Dicembre 2019

L'addio all'ex dt azzurro scomparso a 76 anni. Presente il presidente FIDAL Alfio Giomi, il messaggio del numero 1 della World Athletics Sebastian Coe letto da Anna Riccardi


 

Gli amici di sempre e i vertici FIDAL e World Athletics hanno dato l’ultimo saluto a Elio Locatelli, scomparso mercoledì scorso a 76 anni. Si sono ritrovati in tanti, oggi pomeriggio, nella cappella del cimitero di Montecarlo, per l’addio allo storico allenatore e maestro di sport, a lungo direttore tecnico azzurro e dirigente della federazione internazionale. A testimoniare la vicinanza della Federazione Italiana di Atletica Leggera e il più sentito grazie dell’atletica azzurra sono stati il presidente Alfio Giomi, la vicepresidente Ida Nicolini, il direttore tecnico Antonio La Torre, il vice dt Roberto Pericoli, il capo dell’area tecnica Riccardo Ingallina, che ne hanno apprezzato le qualità professionali e umane. Con la moglie Silvana e la figlia Emanuela, tra gli amici di vecchia data non mancavano Sandro Giovannelli - con cui Locatelli ha condiviso oltre cinquant’anni di atletica - l’ex responsabile della comunicazione IAAF Giorgio Reineri, il presidente FIDAL Servizi Mauro Nasciuti, l’ex segretario generale FIDAL Renato Montabone, i fratelli Sandro, Maurizio e Giorgio Damilano. Anna Riccardi, membro del Council della federazione internazionale, ha letto il saluto del presidente World Athletics Sebastian Coe (“Non c’era angolo del mondo in cui non ci fosse rispetto per lui”), e nel corso della cerimonia l’ex dt della Gran Bretagna Franck Dick ha tratteggiato la figura di Locatelli e, in rappresentanza dei tanti atleti che hanno raccolto i suoi consigli e la sua conoscenza, lo ha ricordato l’ex azzurra del disco Renata Scaglia.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate