GPG: la Finale premia Riccardi e Furlan Pavesi

22 Ottobre 2018

Gran Finale del Grand Prix Giovanile su pista con un menù a base di prove multiple che ha premiato Giulia Riccardi ed Andrea Furlan Pavesi nel tetrathlon cadetti e Maria Vittoria Sommadossi e Mario Antolini nel triathlon ragazzi


 

E con le ultime "fatiche" di cadetti e ragazzi è così sceso il sipario sulla stagione su pista 2018. La Finale del Grand Prix Giovanile disputata allo Stadio Quercia di Rovereto ha rappresentato la degna conclusione di un anno intenso per gli under 16 e under 14 nostrani che nell'atto conclusivo della stagione hanno potuto godere di una perfetta domenica autunnale, per chiudere in festa un cammino iniziato ad aprile.

Una chiusura a base di prove multiple, un tetrathlon per i cadetti, un triathlon per i ragazzi.

E proprio tra i più "grandicelli" a mettersi in mostra è stata ancora una volta Giulia Riccardi (Gs Trilacum, 2936), vicecampionessa italiana (nel pentathlon) e pronta a confermarsi anche sulle 4 prove, tenendo a bada la padrona di casa Denise Piazzola (Us Quercia Trentingrana, 2655), con i colori gialloverdi vestiti da Andrea Furlan Pavesi (2380) e da Pietro Carpentari (2233) a duellare sul filo del punteggio per il successo nella graduatoria finale maschile.

 

Entrando nel merito delle prove individuali, tanto al maschile quanto al femminile, ciascuna gara ha saputo proporre un vincitore diverso. In campo femminile Giulia Riccardi ha fatto la voce grossa negli 80 metri con un 10"35 in cui ha saputo sfruttare anche l'1,9 m/s di vento in poppa, mentre nel salto in alto la migliore di giornata si è rivelata la compagna di club Tatiana Gennara (Gs Trilacum, 1,49), con Denise Piazzola ad avere la meglio nel peso grazie ad un miglior secondo lancio, dopo il pareggio iniziale a 10,08 con la stessa Riccardi. Infine i 600 metri conclusivi hanno premiato la padrona di casa Silvia Raffaelli (Us Quercia Trentingrana) con 1'45"70.

 

Nel tetrathlon maschile invece gli 80 metri hanno visto primeggiare Paolo Venturini (Atletica Clarina, 9"83) con Furlan Pavesi a mettere sul tavolo la propria perizia nel salto in lungo, concretizzata con un balzo da 5,70 ed il compagno di club Geremia Zenorini (Us Quercia Trentingrana) migliore del lotto nel giavellotto (47,70) e Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana), imprendibile nei 600 metri con 1'31"56 in volata sul compagno di squadra Pietro Carpentari. Impegno nel triathlon invece per i più giovani ragazzi: ad imporsi sono stati Maria Vittoria Sommadossi (Gs Trilacum, 2119 punti) e Mario Antolini (Atletica Tione, 2614).

 

Si ricorda come le classifiche - provvisorie ed in via di verifica - del GP Giovanile su pista siano consultabili sul portale Atletica.me, al presente indirizzo

 

Tutti i Risultati della Finale del GP Giovanile



Condividi con
Seguici su: