FIDAL Lazio piange l’ex segretario Enrico Spinozzi

29 Novembre 2019

È morto a 85 anni un vero riferimento per tanti presidenti, dirigenti e club. Curava l’almanacco dei primati regionali. Martelli: “Ha fatto correre Roma, gli diciamo grazie”


 

È morto all’età di 85 anni il professor Enrico Spinozzi.

Colonna portante dell'atletica romana e laziale, ex mezzofondista e dirigente, Spinozzi era memoria storica del Comitato Regionale Lazio della FIDAL, dopo esser stato riferimento per la segreteria: curava la pagina del sito dedicata ai record regionali, aggiornata annualmente grazie a un lavoro preciso e affidabile, con il quale categorizzava tutti i primati dell’atletica di casa nostra, da Roma a Rieti, da Frosinone a Viterbo fino a Latina.

Storico fondatore della Maratona di San Silvestro, Spinozzi ha dedicato la sua vita all’atletica leggera, prima come mezzofondista di grande talento (è stato atleta e poi dirigente del Cus Roma) ma anche come giornalista, fotografo, statistico e ricoprendo con grande impegno e professionalità il ruolo di segretario del Comitato Regionale Lazio: un vero e proprio riferimento per tutti i presidenti che si sono succeduti alla guida di FIDAL Lazio, ma anche per i dirigenti e per le società della regione.

“Un personaggio carismatico, che ha fatto correre Roma: lascia un vuoto sportivo e umano incolmabile. Grazie Enrico per quello che hai dato a tutti noi. Siamo vicini alla famiglia e a quanti sono nel dolore per una perdita che rattrista tutto il movimento dell’atletica e dello sport laziale tutto” dice Fabio Martelli, presidente di FIDAL Lazio.

L'ultimo saluto a Enrico Spinozzi ci sarà lunedì 2 dicembre a Roma, nella Basilica di Santa Croce in via Guido Reni. L'inizio della funzione è previsto alle 11. 

File allegati:
- IL RICORDO SU FIDAL.IT


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate