Mezza Maratona: Maestri e Mattuzzi sul podio

22 Ottobre 2018

Cesare Maestri ed Isabel Mattuzzi si sono conquistati un posto sul podio della Mezza Maratona di Foligno, valida come campionato italiano assoluto: secondo posto per il giudicariese, terzo per la lagarina


 

Erano attesi e hanno colto il bersaglio: Cesare Maestri ed Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana) hanno fatto ritorno in Trentino con una medaglia al collo ciascuno, al termine della Mezza Maratona di Foligno, prova valida per il titolo italiano assoluto sui 21,097 chilometri: secondo posto per il giudicariese dell'Atletica Valli Bergamasche, terzo per la roveretana dell'Us Quercia Trentingrana.

Per entrambi si tratta dell'ennesimo sigillo in un 2018 ricco di soddisfazioni, tanto sportive quanto private, non foss'altro per la laurea che i due hanno saputo conquistare nel cuore dell'anno, in ingegneria energetica "il Cece da Bolbeno", in storia "la Isa da Lizzana". Da capogiro invece il percorso che li ha condotti a Foligno: Maestri nel corso dell'anno ha saputo vincere sia in Europa che negli States, raccogliendo un sensazionale argento ai campionati europei di Skopje, nel giorno del dominio azzurro con i gemelli Dematteis a salire con lui sul podio. Palcoscenico europeo che in agosto ha invece permesso all'allieva di Dimitri Giordani di diventare la seconda italiana di sempre nei 3000 siepi, prima di conquistare il titolo italiano assoluto in quel di Pescara.

Ebbene, dopo tanti successi, i due hanno trovato di che sorridere anche sulle strade umbre di Foligno: a vincere sono stati Ahmed El Mazoury e Valeria Straneo, ma sotto i riflettori ci sono finiti anche il venticinquenne allievo di Giordano Zanetti e la ventitreenne roveretana, autori rispettivamente di 1:05'24 e 1:13'39, tempo quest'ultimo sicuramente interessante al debutto sulla distanza.

Bene, benissimo. Ed ora vacanza? Neanche a parlarne: l'autunno sta entrando nel vivo e all'orizzonte si profila già una chance di vestire nuovamente l'azzurro agli EuroCross di Tillburg. Manca una cinquantina di giorni e nel mezzo ci sarebbe da mettersi in mostra tra la Carsolina ed Osimo, impossibile di fatto tirare il fiato.

 

Cronaca completa e risultati


Il podio maschile con Maestri d'argento


Condividi con
Seguici su: