Valchiese e Giovanetti: che Trofeo Vanoni!

25 Ottobre 2021

Finale col botto per la corsa in montagna trentina: al Trofeo Vanoni il tris d'assi dell'Atletica Valchiese Vender, Merli, Filosi mette paura alla nazionale francese che la spunta solo in extremis; al femminile sorprende Luna Giovanetti, terza!

 
Squadra che (con)vince non si cambia e per poco non ci scappa la vittoria: il Trofeo Vanoni, classicissima d'autunno della corsa in montagna, ha proposto ieri l'ennesimo show targato Atletica Valchiese, con il tris d'assi formato da Alberto Vender, Luca Merli e Marco Filosi (la celebre VMF) capcae di mettere alle corde la nazionale francese e di sfiorare uno storico successo. 
Da tempo frequentatori del podio tricolore, i tre allievi di Ennio Colò hanno voluto regalarsi un ultimo atto da brivido in questo 2021 che ha permesso di migliorare ancor più i record del recente passato e lanciati da un superbo Vender (miglior scalatore di giornata) hanno subito preso il comando delle operazioni contro la Francia che ha proposto nell'ordine Fine - Cachard - Klein. I transalpini si sono ritrovati con oltre un minuto di ritardo al primo cambio (secondo posto parziale per la Slovenia di Becan, a 40" dal giudicariese) e si sono quindi affidati alla classe di Cachard per provare a risalire la china. Ma là davanti il valsabbino Merli ha saputo destreggiarsi a dovere, mantenendo la leadership con un paio di manciate di secondi sulla Francia. Nell'ultimo run, Filosi ha patito la salita iniziale, prestando il fianco al sorpasso del "blues" Klein ma in discesa ha ritrovato lo spunto migliore per contendere fino all'ultimo il successo ai francesi, vittoriosi per soli 12".

In precedenza era stata la junior Luna Giovanetti (Atletica Valle di Cembra) a far strabuzzare gli occhi: nella singola frazione femminile la diciannovenne di Pra del Gac si è inventata un eccezionale terzo posto a breve distanza dalla keniana bicampione mondiale Lucy Murigi e dell'altra big Alice Gaggi che l'hanno preceduta rispettivamente di 25 e 21 secondi. Una prova maiuscola per la figlia d'arte che ha ritrovato in fretta il feeling con la corsa sui sentieri una volta conclusa la parentesi stagionale in pista.

Tutti i risultati

Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate