Dallavalle argento e Fantini bronzo ai Campionati Europei

17 Agosto 2022

Gli emiliani Andrea Dallavalle e Sara Fantini sono sul podio dei Campionati Europei di Monaco, con l'argento nel triplo e il bronzo nel martello. E 4° posto per l'altro emiliano Tobia Bocchi. nel triplo.

 
Che giornata di soddisfazioni per l'atletica della Emilia Romagna e ovviamente per l'atletica italiana. Dopo l'oro di Marcell Jacobs e le medaglie di bronzo per Matteo Giupponi e Yeman Crippa, l'atletica azzurra porta a casa altre 2 medaglie, grazie a 2 atleti della nostra regione: un atleta di Piacenza come Andrea Dallavalle, tesserato per le Fiamme Gialle, è argento nel triplo e un'atleta di Parma, Sara Fantini (Carabinieri), vince la medaglia di bronzo nel martello. In comune, oltre a essere nati e residenti in una provincia del Nord Emilia, anche il 4° posto che avevano ottenuto ai recenti Campionati Mondiali a Eugene, piazzamenti che li avevano anche resi consapevoli che sarebbero stati ancora più protagonisti a Monaco, ai Campionati Europei.
Le 2 gare, disputate in parte in contemporanea, hanno visto Dallavalle festeggiare la medaglia pochi minuti prima della Fantini. Nella gara di triplo, Dallavalle dopo salti nulli nei primi 2 turni, con 16,81 (-0,7) con un 3° salto di tranquillità, si insediava già in zona medaglia. Innavicinabile il portoghese ex cubano Pedro Pichardo, che dopo il 17,05 (-0,2) iniziale, metteva in sicurezza la vittoria con 17,50 (-1,1) al 2° salto, Dallavalle al penultimo salto risaliva di una posizione, saltando 17,04 (+0,4), che gli assicurava la medaglia d'argento, davanti al francese Jean Marc Pontvianne, che al 3° turno era arrivato a 16,94 (-0,5).

E per l'atletica emiliana e nazionale anche il 4° posto di Tobia Bocchi (Carabinieri) che dopo il 16,70 (-0,2) al 2° turno, nel 4° salto si portava a 16,79 (+0,8), superando di 1 cm lo spagnolo Marcos Ruiz.
Per Dallavalle, campione europeo under 23 nel 2021, argento in quelli giovanili nel 2016 (under 18) e 2017 (under 20) e bronzo nel 2018 (under 23), un'altra consacrazione a livello assoluto dopo il 4° posto ai Campionati Mondiali di Eugene.
Per Sara Fantini, una medaglia di bronzo importante in quanto è il  suo primo podio internazionale, ma anche un po' di rimpianto perchè le misure delle atlete che l'hanno preceduta, la rumena Bianca Fiorentina Ghelber e la polacca Ewa Rozanska, rispettivamente 72,72 e 72,12 potevano essere alla portata della atleta dei Carabinieri, che quest'anno aveva lanciato a 75,77 e altre 3 volte oltre i 73 metri. Le posizioni della gara del martello si sono subito delineate fin dal 1° turno, con 72,22 della Ghelber, 71,63 per Rozanska e 71,51 per Sara Fantini. Nulla cambiava nei lanci successivi e solo nell'ultimo turno, mantenendo le stesse posizioni, le 3 atlete si miglioravano con 72,72 per Ghelber, 72,12 per Rozanska e 71,58 per la Fantini. 
Nella terza giornata dei Campionati Europei erano in gara altre 3 atlete del G.S. Carabinieri:
Roberta Bruni ha disputato una buona gara nel salto con l'asta, superando 4,55, che le è valso il 7° posto in classifica (a pari merito);
Ottavia Cestonaro si è qualificata per la finale del salto triplo con 13,86 (-1,0), nona misura fra le 12 ammesse alla finale.
Sveva Gerevini ha disputato le prime 4 prove dell'eptathlon ed è attualmente al 18° posto in classifica. Le sue prestazioni sono state 13.73 (-0,6) nei 100 hs, 1,71 nell'alto. 12,15 nel peso e 24.30 (-0,2) nei 200 metri.

Risultati

Giorgio Rizzoli


Tobia Bocchi (foto Fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate