Indoor: Naidon e Duchi, aste da primato. Andreatta bel debutto

09 Gennaio 2023

Fine settimana piuttosto intenso di prove indoor con gli astisti Lorenzo Naidon e Ludovica Duchi in evidenza e autori dei rispettivi PB. Bene Emanuele Giuliani nel lungo, ottimo debutto tra i "grandi" di Riccardo Andreatta

 
Il primo fine settimana intensivo di confronti indoor ha subito portato notizie interessanti per l'atletica trentina, a cominciare dai riscontri emersi nella pedana del salto con l'asta di Padova che ha visto domenica il decatleta Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) salire fino a quota 5 metri per regalarsi il primo PB della nuova stagione, dopo aver chiuso il 2022 con il titolo di Atleta Trentino dell'anno. Per l'allievo di Alberto Faifer e Luca Giordani è arrivato il secondo posto a pari misura con Mattia Beda. 
Ventiquattro ore prima era toccato all'aquilotta Ludovica Duchi (Atletica Trento) regalarsi a propria volta un risultato da ricordare grazie al 3,45 che nella prima serie è valso all'allieva di Matteo Piazza il primo posto nella serie (settimo assoluto) ed il primato personale al debutto tra le allieve dopo aver lasciato il segno anche in chiusura di 2022 con un 3,38 che le ha consegnato il primato trentino under 16. Nella stessa serie, secondo e terzo posto per Lara Dallaporta (Us Quercia Trentingrana) e Sofia Ferrari (Atletica Clarina) rispettivamente con 3,30 e 3,10.

Restando ai salti, nel lungo padovano "volo" da 7 metri anche per l'altro gialloverde Emanuele Giuliani (Us Quercia Trentingrana), vincitore del concorso davanti a Massimo Bano (6,95) mentre nell'alto il noneso Christian Angeli (Atletica Valli di Non e Sole) ha chiuso ottavo con 1,78 nel giorno del successo di Alberto Murari (2,05).

Passando in pista, quinto posto per Marco Bonan (Us Quercia Trentingrana) nei 1500 metri coperti in 3'58"08 nella graduatoria guidata da Thomas Serafini (3'54"90) con la junior Giulia Tonolli (Us Quercia Trentingrana) ottava nel pomeriggio di sabato sugli 800 metri in 2'21"18. Sulla medesima distanza, 1'56"84 per Mattia De Barba (Us Quercia Trentingrana) al debutto con la nuova casacca per la sesta piazza complessiva (miglior tempo di giornata l'1'50"87 di Andrea Sambruna) con il gardesano Samuele Faitelli (Atletica Alto Garda e Ledro) autore del secondo riferimento under 18 (2'01"23); quinto posto quindi a Bergamo per il diciannovenne Alessandro Gobbi (Us Quercia Trentingrana) nella finale principale dei 60hs con il tempo di 8"80.

Padova - Risultati del Meeting di Sabato 7 gennaio

Padova - Risultati del Meeting di Domenica 8 gennaio

Debutto tra i "grandi" ad Ancona invece per Riccardo Andreatta (Atletica Rotaliana) che ha rotto il ghiaccio tra gli allievi prendendo parte ai 3000 metri del pomeriggio di sabato: il rotaliano figlio d'arte ha completato la fatica in seconda posizione con l'interessante tempo di 9'05"12 alle spalle dell'umbro Leonardo Grilli (8'57"13).
Ludovica Duchi (Atletica Trento) - Foto AtleticaMente / FIDAL Veneto


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate