Sofia Pizzato da record nella Finale di Rovereto

17 Ottobre 2021

Sofia Pizzato con 9"64 ha migliorato di un centesimo il primato italiano under 16 degli 80 metri: con il successo alla Finale del GPG di Rovereto si conclude una stagione da sogno per la cadetta dell'Us Villazzano

 
Sofia Pizzato è da record. Titolo italiano negli 80hs, miglior prestazione italiana nei 150 metri e da oggi anche primato italiano under 16 negli 80 piani: Sofia Pizzato (US Villazzano) è l'asso-pigliatutto della stagione giovanile trentina (e non solo) e la Finale del Grand Prix Giovanile su pista disputata stamane a Rovereto è stato il palcoscenico dell'ennesimo exploit della longilinea cadetta di Povo che con 9"64 ha limato un centesimo alla miglior prestazione italiana di categoria negli 80 piani, fino ad oggi detenuto dalla marchigiana Alice Pagliarini.

Un acuto che certifica l'annata da sogno della talentuosa ragazza con natali londinesi, influssi genetici scandinavi per via della madre svedese e cresciuta sin da piccola sulla collina orientale di Trento: una crescita costante e poderosa che le ha consentito di scalare le graduatorie italiane praticamente in ogni distanza della velocità giovanile nazionale.

Dopo il successo tricolore di Parma negli 80hs in apertura di ottobre era lecito attendersi che l'allieva di Giorgio Bertotti fosse sazia: tutt'altro, perchè nei successivi due fine settimana ha prima saputo far vacillare il primato di Pagliarini (9"71 otto giorni fa a Bolzano) per poi migliorarlo oggi a Rovereto.

Inevitabile che il risultato abbia rappresentato l’apice della mattinata allestita dall’Us Quercia Trentingrana con il supporto del Comitato FIDAL Trentino, un appuntamento che ha coinvolto in prima battuta le rappresentative under 14 e under 16 di Trentino e di Alto Adige, sfida che ha visto i padroni di casa prevalere con 140 punti contro i 118 dei “cuginI” sudtirolesi.

Tanti i risultati da sottolineare, oltre a Pizzato-record, naturalmente: la trilacense Giulia Cimadom (Gs Trilacum) ha fatto suoi gli 80hs con 12”52, imitata al maschile dal giudicariese Andrea Zanella (Atletica Valle di Cembra), bronzo tricolore nei 100hs e prima firma anche a Rovereto con 13”71 mentre il padrone di casa Pedro Tovazzi (Us Quercia Trentingrana) ha alzato la voce negli 80 piani con 9”36.

L’altra trilacense Jennie Rizzi (Gs Trilacum) ed il brentegano Fabio Mozzi (Atletica Team Loppio) si sono imposti nei 300 metri mentre nel salto in alto è maturato l’1,80 di Demetrio Dallago (Lagarina Crus Team) con Lorenzo Bettinazzi (Atletica Trento) pronto ad oltrepassare i 6 metri nel lungo (6,02). Nei 600 metri il successo è andato al gardesano Samuele Faitelli (Atletica Alto Garda e Ledro, 1’34”24) mentre la staffetta femminile composta da Cimadom, Viviana Burlon, Federica Giacomoni e chiusa da Pizzato ha staccato un prezioso 49”52.

Ed al termine della manifestazione, c'è stato spazio per la premiazione finale delle classifiche del Grand Prix Giovanile su pista, redatte a tempo di record dal partner atletica.me

:: Finale GPG 2021 - Tutti i Risultati

:: Finale GPG - Tutte le foto di Giuseppe Facchini / FIDAL Trentino 



L'incredulità di Sofia Pizzato - Foto di Giuseppe Facchini / FIDAL Trentino


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate